___email, Skype e Live Messenger: grig-io [at] libero.it; NOTA: SE MI AGGIUNGI COME CONTATTO SKYPE, AVVERTIMI: non avendo nessun contatto, mi connetto molto di rado ;)

giovedì 12 marzo 2009

[senza titolo]

dire di sentirsi [sentirsi, perché poi magari è solo un'impressione - non indolore, ma sempre impressione] cadere è troppo facile, e troppo facile sentirsi rispondere di rialzarsi, che -mi spiace pure dirlo - ma sta diventando un mezzo luogo comune, una di quelle cose che sembra scontato pensarle e crederle mentre le si dice.
un termine come rotolare, invece, già preclude una semplicità di rialzarsi, e una semplicità di fermarsi (che poi, anche uno che cade, proprio perché cade, non è caduto e quindi non può direttamente fermarsi o rialzarsi), ma rimanda ad un immaginario comico/buffonesco di stampo cartooniano o di fumetto.
mentre invece, dire di sentirsi cadere per le scale, o rotolare per le scale, che a questo punto è lo stesso, risulta molto più indicato.

un commento:

Alberto ha detto...

Eh si, una brutta caduta per le scale può essere parecchio pericolosa.