___email, Skype e Live Messenger: grig-io [at] libero.it; NOTA: SE MI AGGIUNGI COME CONTATTO SKYPE, AVVERTIMI: non avendo nessun contatto, mi connetto molto di rado ;)

mercoledì 16 gennaio 2008

signor Graziano Cecchini,

l'acqua rossa nella Fontana di Trevi, se vista sotto un'altra luce, sarebbe stata una cosa figa;
ma con questa cosa qua, arrivi tardi.
Copione.
E non puoi dire nemmeno che volevi creare un "Video di risposta" per Youtube. Ce ne sono già dozzine - e uno su tutti, questo.

EDIT: appena comparse le foto sul sito Ansa.

2 commenti:

FROG ha detto...

Il video che riporti ha una sostanziale differenza da quanto ha fatto Graziano Cecchini: dal virtuale al reale!!
Dici niente??
E non in strade anonime ma in luoghi intrisi di significati!
Facile giudicare....secondo me Graziano Cecchini è un grande uomo, dotato di un irriverenza verso determinati temi eccezionale.

grig-io il blogorroico ha detto...

scusami, magari non mi ero spiegato molto bene nel post.
I due gesti di Graziano Cecchini saliti alla cronaca, secondo me, hanno un grande valore estetico/artistico.
Se non avesse voluto essere anche un gesto sovversivo, comunque, io personalmente avrei preferito un qualche tipo di autorizzazione da parte del comune (tipo Christo, o anche Cattelan quando impiccò tre fantocci raffiguranti bambini) che almeno, agli occhi dei più, può togliere l'alone di esaltato dall'artista (cosa che comunque non è avvenuta nel caso di Cattelan).
A parte questa parentesi, comunque, il link al video era solo per dire che la cascata di palline, come gesto in sé, non era originalissimo. Anche se notevole, specie se riproposta a Trinità dei Monti e con palline come quelle utilizzate da Cecchini: più grandi di quelle dello spot Sony, e solo di colore rosso, giallo, verde e blu, molto più squisitamente pop di quelle Bravia, anche se rimbalzavano molto meno.
Nota: visto che il tuo profilo Blogger è privato, puoi scrivere qui (se vuoi) l'indirizzo del tuo blog? così ti aggiungo al blogroll..